Subiaco

Subiaco: Comune impegnato sul Compostaggio domestico

 

Informazioni storiche e territoriali

Subiaco, immersa nel Parco Naturale dei Monti Simbruini, è il centro più conosciuto ed importante della Valle dell’Aniene.
Trae il suo nome da Sublacueum o Sublaquem che vuol dire sotto i laghi, definizione attribuita da Tacito alla Villa di Nerone, e che poi passò ad indicare tutta la zona. Infatti l’imperatore si fece costruire in questa zona una sontuosa Villa (oggi quasi completamente scomparsa) e vi fece creare dei laghetti artificiali sbarrando l’aniene. La tradizione racconta che gli schiavi impiegati nei lavori di costruzione di questa villa diedero poi origine alla città. Sembra che Nerone vi rimase fino al 60 circa.

Altro avvenimento, che ha reso celebre Subiaco nella storia, è la venuta nel VI secolo di Benedetto da Norcia, che ivi costruì la “Regola” dell’ordine benedettino e fondò dodici monasteri.

Per un lungo periodo della storia di Subiaco non sono rimaste tracce, poi la città ebbe di nuovo splendore nel X-XI secolo quando per la sua potenza economica divenne un feudo assai ambito.
Le continue lotte delle famiglie feudali Colonna, Borghese e Barberini, portarono però ad un periodo di decadenza, dal quale Subiaco risorse solo nel 1753 quando papa Benedetto XIV separò il potere temporale della Commenda (trasferendolo alla sacra Consulta) da quello spirituale.
L’Abbazia entrava così a far parte dello Stato Pontificio.

Si ricorda inoltre che dal 1964 il Papa Paolo VI ha proclamato San Benedetto “patrono universale dell’intera Europa”. Da allora prese avvio la Fiaccolata benedettina riproposta anno dopo anno dalle città di Norcia, Subiaco, Cassino, e ultimamente anche da Cervara di Roma e Roiate.

 

Fonti: http://www.provincia.roma.it/istituzionale/schede/comuni/subiaco/approfondimento/profilo-storico-culturale

 

Le attività di Subiaco sul Compostaggio domestico

Con D.C.C. n. 35 del 22.06.2015  è stato approvato il “Regolamento per la Gestione dell’Albo Comunale dei Compostatori”.

Gli utenti che hanno diritto a fare domanda per essere iscritti all’Albo Comunale dei Compostatori Comunale sono tutti i cittadini residenti e non residenti nel Comune di Subiaco:
a. che rappresentano utenze domestiche del territorio comunale, regolarmente iscritte a ruolo T.A.R.I., e che non abbiano insoluti pregressi in termini di T.A.R.I..
b. che siano proprietarie o abbiano la disponibilità di uno spazio verde esterno di almeno 40 mq (giardino, orto, campo coltivato, terreno agricolo) idoneo per praticare il “compostaggio domestico” e per utilizzare il compost prodotto;
c. residenza e domicilio nel Comune di Subiaco.

L’utente, dal momento dell’iscrizione all’Albo dei Compostatori, non potrà conferire al circuito di ritiro/raccolta rifiuti (indifferenziata, “porta a porta”, isole ecologiche interrate, ecocentro) i rifiuti umidi destinati al compostaggio domestico.

L’iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori avviene su richiesta per gli utenti aventi diritto  che hanno seguìto l’apposita formazione e che dimostrino di essere già in possesso di compostiera domestica o cassa di compostaggio o altra struttura/tecnologia idonea al compostaggio, o ai quali il Comune affida in comodato gratuito la compostiera domestica.

L’iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori avviene con una domanda di iscrizione effettuata attraverso apposito modulo, preisposto dal Servizio Ambiente. Il modulo può essere compilato da uno qualunque dei membri del nucleo familiare, a condizione che nella stessa istanza venga specificato il nome del familiare iscritto a ruolo T.A.R.I.

Al fine di praticare il “compostaggio domestico” presso l’orto o il giardino in comproprietà condominiale (o in aree all’aperto di più proprietari), è necessario l’assenso di tutti i condomini (nel secondo caso di tutti i proprietari del terreno), anche di coloro i quali non hanno richiesto l’inserimento nell’Albo Comunale dei Compostatori o che, comunque, non praticano il “compostaggio domestico”.

In base all’ordine progressivo di arrivo delle istanze per l’iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori e per l’attribuzione della relativa riduzione T.A.R.I., l’Area Tecnica – Servizio Ambiente provvederà ad iscrivere i richiedenti all’apposito Albo Comunale dei Compostatori e a consegnare in comodato gratuito (se richieste) le compostiere domestiche nella disponibilità comunale (fino ad esaurimento delle stesse).

Gli utenti iscritti nell’Albo Comunale dei Compostatori potranno beneficiare di una riduzione dell’importo della “T.A.R.I.”, stabilito annualmente dal Consiglio Comunale in fase di approvazione del bilancio e quantificata tenendo conto della riduzione dei costi per lo smaltimento dei rifiuti. La riduzione annuale è applicata nella misura della frazione di anno in cui l’utente è iscritto all’Albo comunale Compostatori. La riduzione tariffaria sarà calcolata a partire dal primo giorno del mese successivo a quello in cui verrà effettuata la domanda.

Tale riduzione sarà scontata sulla tariffa dovuta nell’anno immediatamente successivo all’iscrizione all’Albo dei compostatori. In fase transitoria si prevede per l’anno 2015: una riduzione del 10% della tariffa (calcolata sulla frazione di anno di iscrizione).

Il Comune di Subiaco si riserva di erogare ulteriori facilitazioni agli utenti iscritti all’Albo Comunale Compostatori quali (ad esempio, non esaustivo): formazione alla tecnica del compostaggio, assistenza, cessione in comodato d’uso gratuito di compostiere ed altre eventuali premialità che potranno annualmente essere individuate.

Al fine di verificare il buon andamento della pratica del “compostaggio domestico”, il Comune di Subiaco si riserva la possibilità di effettuare periodicamente dei controlli mediante il proprio personale, o in alternativa mediante il personale messo a disposizione dal gestore del servizio, presso il domicilio degli iscritti all’Albo Comunale dei Compostatori. Gli iscritti all’Albo dei Compostatori devono rendersi disponibili per eventuali controlli ed ispezioni che il Comune ritenga opportuni.

Durante i suddetti controlli si verificherà altresì l’assenza di materiale compostabile tra i rifiuti indifferenziati. Dei suddetti controlli è redatto apposito verbale in duplice copia, di cui una è consegnata all’utente. Qualora il sopralluogo accerti una delle seguenti condizioni:
a. che l’utente non provvede al “compostaggio domestico” secondo le disposizioni del presente regolamento,
b. che tale attività venga realizzata in modo sporadico,
c. che ci sia diniego dell’utente all’accesso ai luoghi per i controlli, è disposta da parte dell’Ufficio Tecnico – Servizio Ambiente la cancellazione d’ufficio dell’utente dall’Albo Comunale dei Compostatori dalla data del sopralluogo, la cancellazione dei relativi benefici tariffari per l’anno in corso, ed è contestualmente disposta la riconsegna della compostiera qualora la stessa sia stata concessa dal Comune di Subiaco in comodato d’uso gratuito.

Una volta avviata la raccolta porta a porta sul territorio comunale, gli utenti iscritti all’Albo Comunale dei Compostatori potranno esibire il mastello dell’organico solo qualora la compostiera sia satura e non possa più ricevere al suo interno ulteriore scarto organico. In questo secondo caso l’utente deve effettuare una comunicazione all’Ufficio Tecnico – Servizio Ambiente e contestualmente al gestore del servizio.
Qualora si accerti che l’utente esibisce il mastello senza rispettare le modalità sopra riportate, è disposta da parte dell’Ufficio Tecnico – Servizio Ambiente la cancellazione d’ufficio dell’utente dall’Albo Comunale Compostatori, ed è contestualmente disposta la riconsegna della compostiera qualora la stessa sia stata concessa dal Comune di Subiaco in comodato d’uso gratuito.

L’iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori si intende tacitamente rinnovata di anno in anno a meno che non venga tempestivamente comunicata la rinuncia o venga accertata la perdita dei requisiti.

L’utente può richiedere la cancellazione dall’Albo Comunale dei Compostatori tramite comunicazione scritta, indicante la data alla quale si intende interrompere l’iscrizione all’Albo stesso, attraverso un apposito modulo predisposto dal Comune di Subiaco.

La cancellazione dall’Albo Albo Comunale dei Compostatori comporta la decadenza della riduzione tariffaria, che sarà applicata a partire dal primo giorno del mese in cui verrà effettuata la cancellazione stessa.

 

 

(Fonte: rielaborazione su contenuti pubblicati sul Regolamento del Comune di Subiaco)

 

 

Materiali

Opuscolo Autocompostaggio

REGOLAMENTO GESTIONE RIFIUTI

MODULO DI RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PRATICA DEL “COMPOSTAGGIO DOMESTICO”

BANDO ISCRIZIONE ALL’ALBO E CONCESSIONE GRATUITA COMPOSTIERA

 

 

UFFICIO E SOGGETTO COMUNALE RESPONSABILE DEL COMPOSTAGGIO

 

Ufficio Responsabile  Area Tecnica
Nome e Cognome Responsabile  Sig. Domenico Falconi
Telefono  0774 816213
Fax
E-mail

 

Aggiornamenti

A marzo 2017 le utenze domestiche che hanno ricevuto la compostiera da 300 lt dal Comune risultano: 410

Non viene effettuato il ritiro degli scarti alimentari e organici alle utenze con compostiera e inoltre da dicembre 2017 le guardie ecologiche stanno procedendo ad effettuare i primi controlli a campione.

 

CENSIMENTO SULLE ATTIVITÀ DEDICATE AL COMPOSTAGGIO

CITTADINI ISCRITTI ALL’ALBO COMUNALE COMPOSTATORI
Iscritti totali al 1° gennaio 2014 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti totali al 1° gennaio 2015 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
ASPETTI OPERATIVI E DI MONITORAGGIO
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2014   n.d.
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2015   n.d.
Figure impegnate/investite dell’attività di controllo   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2014   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2015   n.d.
ASPETTI FINANZIATI-ECONOMICI
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2014 (€/utenza*anno)  n.d.
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2015 (€/utenza*anno)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2014 (€/tonn)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2015 (€/tonn)  n.d.

 

 

Albano Laziale Ariccia Frascati

Gallicano nel Lazio Genzano di Roma Lanuvio

Nettuno