Marino

Marino: Comune impegnato sul Compostaggio domestico

 

 

 

 

Informazioni storiche e territoriali

Durante la guerra civile tra Mario e Silla, quest’ultimo, vincente, impose una presenze militare nella zona.

Nasce così il Castrimoenium, l’Oppidum sul quale si svilupperà Marino.

Dopo un lungo periodo di decadenza inizia, tra il IX e il X secolo, la lunga storia feudale della città; sul nucleo antico si insedia il Castello di Tuscolo ai Frangipane quindi agli Orsini e da questi ai Colonna, che ne restarono signori fino al 1816.

Fonti: Sito Provincia di Roma

 

Le attività dell’Unione sul Compostaggio domestico

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 27/12/2017 il Comune di Marino ha approvato il Regolamento per il compostaggio domestico e di comunità.

Possono aderire al compostaggio domestico le utenze domestiche e non domestiche, comprese
quelle condominiali, che dispongono di un’area verde (orto o giardino) non pavimentata, di
proprietà privata o del condominio, di almeno 20 metri quadrati per componente del nucleo
familiare, che effettuano il compostaggio domestico.

L’utente, dal momento dell’iscrizione all’Albo dei Compostatori, non potrà
conferire al circuito di ritiro/raccolta rifiuti (“porta a porta”, isole ecologiche, ecocentro, cassonetti) i rifiuti organici destinati al compostaggio domestico di cui al presente articolo. L’utente potrà comunque conferire rifiuti vegetali provenienti dalle attività di manutenzione del verde secondo le modalità stabilite dall’Amministrazione.

L’utente s’impegna ad utilizzare il compost risultante dall’attività di compostaggio per corretti
fini agronomici nelle aree a verde di proprietà del singolo compostatore, o del condominio nei casi di compostaggio condominiale.

Affinché un gruppo di utenze condominiali possa praticare compostaggio presso orti o giardini
in comproprietà, è necessario il consenso a maggioranza dell’assemblea condominiale (copia del verbale sarà allegare nel modulo di richiesta). Nel caso l’assemblea condominiale si esprima a maggioranza favorevolmente, l’amministratore condominiale (o in caso di assenza, un delegato condominiale) dovrà effettuare per l’intero condominio l’iscrizione unica all’Albo compostatori indicando l’elenco delle utenze che aderiscono a tale pratica. Il presente elenco dovrà essere firmato dai sottoscrittori che resteranno comunque responsabili in solido della corretta conduzione delle attività di compostaggio.

L’utente, o il gruppo di utenti, che intende effettuare il compostaggio domestico presenta l’apposita domanda.  L’iscrizione all’Albo Compostatori comunale ha valore fino al 31 dicembre successivo alla data di presentazione dell’istanza.
L’istanza di adesione/messa in esercizio (o conferma di adesione/messa in esercizio), va presentata entro il 31 marzo di ogni anno, relativamente all’anno fiscale in
corso, al protocollo dell’Ente o mediante Pec – all’indirizzo protocollo@pec.comune.marino.rm.it
utilizzando i modelli messi a disposizione dall’Ente e allegando la seguente documentazione:
– Copia della ricevuta o fattura relativi all’acquisto della compostiera domestica, se
acquistata, oppure dichiarazione di possesso in comodato d’uso di compostiera consegnata dal
Comune;
– Copia della planimetria dell’immobile di proprietà, comprensivo dello spazio esterno;
– Copia di un documento di identità del titolare dell’immobile o dell’esercizio commerciale
dotato dei requisiti, residente sul territorio del Comune di Marino;
– Dichiarazione di conformità delle distanze da strade e confini ove il richiedente intende
ubicare la compostiera, secondo quanto stabilito dal presente Regolamento e dalla normativa
vigente in materia di Compostaggio, di Edilizia e Urbanistica.

Le utenze che di fatto conducono in maniera continuativa l’attività di compostaggio domestico, non domestico, condominiale e di comunità, hanno diritto ad una riduzione della tassa sui rifiuti, il cui importo viene stabilito nello specifico Regolamento TARI Normalizzato.

 

Materiali

REGOLAMENTO ALBO COMPOSTATORI

RICHIESTA RIDUZIONE TARI

D.C.C. Regolamento Tari

Regolamento TARI

Riapertura termini iscrizione Albo Compostatori fino al 30/06/2018

Riapertura termini iscrizione Albo Compostatori fino al 31/12/2018

UFFICIO E SOGGETTO COMUNALE RESPONSABILE DEL COMPOSTAGGIO

 

Ufficio Responsabile
Nome e Cognome Responsabile
Telefono
Fax
E-mail

 

CENSIMENTO SULLE ATTIVITÀ DEDICATE AL COMPOSTAGGIO

CITTADINI ISCRITTI ALL’ALBO COMUNALE COMPOSTATORI
Iscritti totali al 1° gennaio 2014 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti totali al 1° gennaio 2015 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
ASPETTI OPERATIVI E DI MONITORAGGIO
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2014   n.d.
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2015   n.d.
Figure impegnate/investite dell’attività di controllo   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2014   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2015   n.d.
ASPETTI FINANZIATI-ECONOMICI
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2014 (€/utenza*anno)  n.d.
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2015 (€/utenza*anno)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2014 (€/tonn)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2015 (€/tonn)  n.d.

 

 

Albano Laziale Ariccia Frascati

Gallicano nel Lazio Genzano di Roma Lanuvio

Nettuno