Lariano

Lariano: Comune impegnato sul Compostaggio domestico

 

Informazioni storiche e territoriali

Lariano è posto alle pendici del “Maschio” o Monte Algidus sulla cui sommità sorgeva, al tempo dell’Impero Romano, uno dei più validi avamposti di difesa di Roma e, nel Medioevo, un castello fortificato che estendeva il suo dominio su una vastissima zona. Tra il fitto dei boschi di castagno, sul monte Algidus vi era un tempio dedicato alla Dea Diana, che fu luogo di culto fino alla fine del Maschio di Lariano e i resti di ville patrizie romane.

Demetrio, figlio di Melosio, operò nel X secolo la ricostruzione del castello per dar rifugio sicuro alle persone durante l’invasione degli arabi.

Accanto al castello sorgeva anche una chiesa dedicata a San Silvestro e costruita, probabilmente, sulle fondamenta dell’antico tempio che i Romani fecero erigere in onore di Giano (Ara Jani).

L’intero fondo era amministrato, per conto della Chiesa, dai Conti di Tuscolo. La poco stabilità del governo pontificio determinò continui passaggi di proprietà e dispute tra Roma e le famiglie dei Conti degli Annibaldi e dei Colonna. Con Papa Eugenio IV, gli Orsini, aiutati dai Savelli e dai Caetani, entrarono in possesso dell’ intera zona del Maschio di Lariano, ma i Colonna furona sconfitti solo nel 1433 quando le milizie Veliterne, guidate da paolo Annibaldi dell Molara, distrussero l’abitato e la Rocca.
Gli abitanti del Castello e del villaggio si trasferirono a Velletri, ma molti altri occuparono le zone più basse dando origine all’attuale Lariano.

Da allora, Lariano perse la propria indipendenza e, dopo alterne e complesse vicende storiche protrattesi fino ai nostri giorni, riconquistò l’autonomia amministrativa solo nel 1967 staccandosi da Velletri. Tale autonomia ha determinato un notevole sviluppo e valorizzato le bellezze naturali decantate da Ovidio, Strabone, Orazio, Tito Livio e più recentemente da Carducci. La testimonianza del notevole progresso di Lariano si evince anche dal notevole incremento democrafico.

 

 

Fonti: http://www.provincia.roma.it/istituzionale/schede/comuni/lariano/approfondimento/profilo-storico-culturale

 

Le attività di Lariano sul Compostaggio domestico

Con D.C.C. n. 24 del 29.06.2010  è stato approvato il “Regolamento per l’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani”, dove all’art. 13bis e 13ter si parla dell’istituzione dell’Albo Compostatori e della riduzione tributaria.

Gli utenti domestici del servizio pubblico di raccolta che intendono destinare gli scarti alimentari e organici e verdi compostabili al compostaggio domestico, non conferendoli al servizio pubblico di gestione, sono tenuti a presentare specifica denuncia che ha effetto anche sugli anni successivi qualora non intervengano variazioni.

Tale denuncia è resa tramite apposito modulo distribuito dall’Ufficio Tributi del Comune di Lariano. In tale denuncia deve risultare:

Gli utenti iscritti all’Albo beneficiano di una riduzuine del 10% dell’importo complessivo dovuto a titolo di TARSU al netto delle addizionali di legge.

(Fonte: rielaborazione su contenuti pubblicati sul Regolamento del Comune di Lariano)

 

 

Materiali

REGOLAMENTO APPLICAZIONE TARSU

 

 

UFFICIO E SOGGETTO COMUNALE RESPONSABILE DEL COMPOSTAGGIO

 

Ufficio Responsabile
Nome e Cognome Responsabile
Telefono
Fax
E-mail

 

CENSIMENTO SULLE ATTIVITÀ DEDICATE AL COMPOSTAGGIO

Utenze domestiche iscritte all’Albo Compostatori al 31/12/2016: 157

CITTADINI ISCRITTI ALL’ALBO COMUNALE COMPOSTATORI
Iscritti totali al 1° gennaio 2014 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti totali al 1° gennaio 2015 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
ASPETTI OPERATIVI E DI MONITORAGGIO
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2014   n.d.
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2015   n.d.
Figure impegnate/investite dell’attività di controllo   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2014   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2015   n.d.
ASPETTI FINANZIATI-ECONOMICI
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2014 (€/utenza*anno)  n.d.
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2015 (€/utenza*anno)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2014 (€/tonn)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2015 (€/tonn)  n.d.

 

 

Albano Laziale Ariccia Frascati

Gallicano nel Lazio Genzano di Roma Lanuvio

Nettuno