Guidonia Montecelio

Guidonia Montecelio: Comune impegnato sul Compostaggio domestico

 

Informazioni storiche e territoriali

Montecelio sorge su due alture occupate, in epoca preistorica e arcaica (X-V secolo a.C.), da un centro urbano tradizionalmente identificato con la città latina di Corniculum, che cessò di esistere dopo essere stata sottomessa da Roma.
Durante l’età romana sulle pendici dei colli sorsero varie ville rustiche e sulla vetta più elevata venne edificato un tempietto. Intorno all’anno Mille tale sommità, per il suo valore strategico, fu prescelta per la fondazione di un Castello, il Castrum Monticellorum e di nuovo circondata da mura che ricalcavano quelle preistoriche. All’interno venne innalzata un’imponente fortezza dove fu imprigionato e ucciso l’abate di Subiaco, Pietro, che si era opposto alle mire espansionistiche dei Signori di Monticelli.
Nel 1145 la rocca diede rifugio a Papa Eugenio III in fuga da Roma a Farfa con la corte pontificia. Nei secoli successivi il feudo passò sotto il dominio di varie famiglie nobili: Capocci, Orsini, Anguillara, per divenire nel 1445 presidio della Chiesa sotto i Cardinali governatori.
Nel 1550 “Monticelli” fu acquistato dai Cesi e nel secolo seguente dai Borghese, sotto i quali la comunità intraprese i lavori più impegnativi, con la costruzione tra l’altro, della grande chiesa di San Giovanni. Con l’Unità d’Italia il paese cambiò il suo nome in Montecelio.
Durante la prima guerra mondiale l’aeronautica militare occupò parte dei terreni del paese per crearvi un campo di aviazione. L’aeroporto acquisì sempre maggior importanza e fu ingrandito fino ad ospitare oggi un modernissimo Centro Sperimentale sulla navigazione aerea.
Il Comune di Guidonia Montecelio è stato costituito nel 1937 e comprende le circoscrizioni di Guidonia Collefiorito, Villalba, Villanova, Montecelio, Albuccione-Bivio di Guidonia-Castell’Arcione e Torlupara-Colle Verde. Appartenne alla fascia dei comuni che formano la prima cintura territoriale intorno alla Capitale, esso ha un posto di preminenza tra le città industriali che ruotano attorno a Roma.

 

Fonti: http://www.provincia.roma.it/istituzionale/schede/comuni/guidonia-montecelio/approfondimento/profilo-storico-culturale

 

Le attività di Guidonia Montecelio sul Compostaggio domestico

Sul sito web del Comune di Guidonia Montecelio è stato pubblicato il “Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti” dove al Titolo VI si regolamenta la pratica del Compostaggio domestico e s’istituisce l’Albo Compostatori.

Le utenze dotate di spazio verde esterno (orto o giardino) possono praticare il compostaggio domestico destinandovi sia gli scarti di cucina sia gli scarti verdi e non conferendoli al servizio pubblico di gestione. Tale volontà deve essere comunicata  all’Ufficio Tributi per essere inseriti come utenza nell’Albo dei compostatori.

La suddetta comunicazione è resa tramite un apposito modulo distribuito dall’Ufficio Tributi dal quale risultano:
a) la richiesta dell’utente di essere iscritti nell’Albo dei compostatori;
b) l’impegno dell’utente di destinare gli scarti di cucina e gli scarti vegetali al compostaggio domestico non conferendoli al servizio pubblico di gestione;
c) il luogo dove il compostaggio domestico viene praticato;
d) la dichiarazione dell’utente di accettare i controlli predisposti dall’Amministrazione comunale.

Al fine di praticare il compostaggio domestico, presso l’orto o il giardino in comproprietà condominiale, è necessario l’assenso di tutti i condomini, anche di coloro i quali non hanno richiesto l’inserimento nell’Albo dei compostatori o che, comunque, non praticano il compostaggio domestico.

Al fine di verificare il buon andamento della pratica del compostaggio domestico, il Comune predispone controlli nel luogo dove gli iscritti all’Albo dei compostatori hanno dichiarato di praticare il compostaggio.

Detti controlli verificano altresì l’assenza di materiale compostabile tra i rifiuti indifferenziati. La presenza di materiale compostabile tra i rifiuti indifferenziati è sanzionata.

Dei suddetti controlli è redatto apposito verbale in duplice copia, di cui una è consegnata all’utente.

Qualora i controlli accertino che l’utente non provvede al compostaggio domestico, decade la riduzione tributaria e l’utente è cancellato dall’Albo dei compostatori. L’utente è inoltre sanzionato.

(Fonte: rielaborazione su contenuti pubblicati sui Regolamenti del Comune di Guidonia Montecelio)

 

Materiali

REGOLAMENTO GESTIONE RIFIUTI

REGOLAMENTO IUC

 

 

UFFICIO E SOGGETTO COMUNALE RESPONSABILE DEL COMPOSTAGGIO

 

Ufficio Responsabile
Nome e Cognome Responsabile
Telefono
Fax
E-mail

 

CENSIMENTO SULLE ATTIVITÀ DEDICATE AL COMPOSTAGGIO

CITTADINI ISCRITTI ALL’ALBO COMUNALE COMPOSTATORI
Iscritti totali al 1° gennaio 2014 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti totali al 1° gennaio 2015 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
ASPETTI OPERATIVI E DI MONITORAGGIO
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2014   n.d.
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2015   n.d.
Figure impegnate/investite dell’attività di controllo   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2014   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2015   n.d.
ASPETTI FINANZIATI-ECONOMICI
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2014 (€/utenza*anno)  n.d.
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2015 (€/utenza*anno)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2014 (€/tonn)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2015 (€/tonn)  n.d.

 

 

Albano Laziale Ariccia Frascati

Gallicano nel Lazio Genzano di Roma Lanuvio

Nettuno