Castel San Pietro Romano

Castel San Pietro Romano: Comune impegnato sul Compostaggio domestico

 

 

Aggiornamenti

Al 01/06/2016 le utenze domestiche iscritte all’Albo Compostatori risultano 15

 

Informazioni storiche e territoriali

Castel San Pietro Romano dista tre chilometri da Palestrina, l’antica Praeneste; è un borgo da cui si può ammirare un vasto panorama sulla campagna romana fino a Roma e al mare di Anzio.

Il paese occupa per intero il sito dell’acropoli dell’antica Praeneste ed è racchiuso da Mura ciclopiche.
Le origini di Castel San Pietro Romano risalgono al IV secolo a.C.; ai suoi abitanti si deve la fondazione a valle di un nuovo villaggio, che divenne poi Praeneste, l’antica città del Prisco Lazio.

Il paese è rimasto legato alle vicende storiche, culturali ed economiche della città fino a tutto il medioevo; dal XVI secolo gode di una propria autonomia comunale.

Fonti: http://www.provincia.roma.it/istituzionale/schede/comuni/castel-san-pietro-romano/approfondimento/profilo-storico-culturale

 

Le attività di Castel San Pietro Romano sul Compostaggio domestico

Il Comune di Castel San Pietro Romano ha istituito l’Albo Comunale Compostatori nell’ambito del Regolamento per la gestione dell’Albo compostatori, compreso come Allegato D nel “Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati” approvato con D.C.C. n° 33 del 08/10/2015.

L’Amministrazione promuovere la pratica del compostaggio come strumento di autosmaltimento dei rifiuti organici al fine di ridurre la produzione dei rifiuti biodegradabili e promuovere buone pratiche ambientali da parte dei cittadini.  Assicura inoltre una idonea comunicazione ai cittadinio sulle modalità ed i vantaggi del compostaggio domestico, premiando la pratica sia con l’erogazione di assistenza sia con la concessione in comodato d’uso gratuito di compostiere che, in fine, con la riduzione della Tari ed altre facilitazioni e premialità.

L’Albo Comunale dei compostatori è l’elenco degli utenti che, avendo un’apposita formazione, di impegnano a trattare, in modo autonomo, i rifiuti compostabili secondo le disposizioni del  Regolamento, non conferendoli al circuito di ritiro/raccolta rifiuti (indifferenziata, porta a porta, isole ecologiche interrate, ecocentro).

Possono iscriversi all’Albo Compostatori i cittadini residenti e non residenti nel Comune che:

– rappresentano Utenze domestiche del territorio iscritte regolarmente al ruolo TARI e che non abbiano insoluti pregressi in termini di TARI

– risultino proprietarie o in disponibilità di uno spazio verde esterno di almeno 50 mq (giardino, orto, campo coltivato, terreno agricolo) idoneo per praticare il compostaggio domestico ed utilizzare il compost prodotto

– abbiano un terreno agricolo sul territorio comunale di almeno 50 mq nel quale posizionare la compostiera, laddove questo non risulti presente nella propria abitazione.

L’iscrizione all’Albo avviene su richiesta per gli utenti che ne hanno diritto, che abbiano seguito apposita formazione e che dimostrino di essere in possesso di compostiera domestica o cassa di compostaggio o altra struttura/tecnologia idonea o che abbiano ricevuto in comodato d’uso gratuito la compostiera domestica da parte del Comune se cittadini iscritti al ruolo TARI o per i quali almeno un appartenente al nuocle famigliare risulti iscritto al ruolo TARI).

L’iscrizione avviene presentando l’apposito modulo predisposto dal Servizio Ambiente compilato da uno qualunque del nucleo familiare, a condizione che nella domanda venga specificato il nome del familiare iscritto a Ruolo TARI.

In base all’ordine di arrivo delle domande, l’Area Tecnica-Servizio Ambiente iscriverà i richiedenti nell’Albo e provvederà a consegnare in comodato d’uso gratuito (se richieste) le compostiere nella disponibilità dell’Ente (fino ad esaurimento delle stesse).

Gli utenti iscritti all’Albo potranno beneficiare di una riduzione dell’importo della TARI stabilito annualmente dal Consiglio Comunale in fase di approvazione del bilancio e quantificata tenendo conto della riduzione dei costi per lo smaltimento dei rifiuti. Tale riduzione annuale sarà applicata nella misure della frazione di anno per cui l’utente viene iscritto all’Albo, a partire del primo giorno del mese successivo in cui viene effettuata la domanda, e verrà scontata sulla tariffa dell’anno immediatamente successivo all’iscrizione.

Il Comune di Castel San Pietro Romano si riserva di erogare ulteriori facilitazioni agli iscritti all’Albo, come la formazione alla tecnica del compostaggio, l’assistenza, la cessione in comodato d’uso gratuito di compostiere ed altre eventuali premialità che potranno essere individuate.

Al fine di verificare il buon andamento della pratica del compostaggio domestico, il Comune si riserva la possibilità di effettuare periodicamente dei controlli mediante il proprio personale p personale messo a disposizione dal gestore del servizio, presso il domicilio degli iscritti all’Albo.

Questi controlli verificheranno inoltre l’assenza di materiale compostabile tra i rifiuti indifferenziati.

Dei suddetti controlli è redatto apposito verbale in duplice copia, di cui una è consegnata all’utente. Qualora il controllo accerti che

-l’utente non provvede al compostaggio domestico, oppure

-tale attività viene effettuata in modo sporadico o, in fine,

– l’utente non renda disponibile l’accesso per lo svolgimento dei controlli

viene disposta da parte dell’Ufficio tecnico – Servizio Ambiente dalla data del sopralluogo la cancellazione dall’Albo, la cancellazione dei benefici tariffari per l’anno in corso e viene disposta la consegna della compostiera, qualora la stessa sia stata concessa dal Comune in comodato d’uso gratuito.

Il regolamento entrerà in vigore dal 1° gennaio 2016.

(Fonte: rielaborazione su contenuti pubblicati sul “Regolamento comunale per la gestione dell’Albo Comunale dei Compostatori“)

Materiali

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELL’ALBO COMUNALE DEI COMPOSTATORI

MODULI DI ISCRIZIONE E CANCELLAZIONE

 

 

UFFICIO E SOGGETTO COMUNALE RESPONSABILE DEL COMPOSTAGGIO

Ufficio Responsabile
Nome e Cognome Responsabile
Telefono
Fax
E-mail  

 

 

CENSIMENTO SULLE ATTIVITÀ DEDICATE AL COMPOSTAGGIO

CITTADINI ISCRITTI ALL’ALBO COMUNALE COMPOSTATORI

Iscritti totali al 1° gennaio 2014 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2014 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti totali al 1° gennaio 2015 (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.
Iscritti al 1° gennaio 2015 che NON hanno richiesto la compostiera (n°)   n.d.

ASPETTI OPERATIVI E DI MONITORAGGIO

Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2014   n.d.
Numero di controlli effettuati presso le utenze iscritte all’Albo nel 2015   n.d.
Figure impegnate/investite dell’attività di controllo   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2014   n.d.
Numero medio di componenti per famiglia nel 2015   n.d.

ASPETTI FINANZIATI-ECONOMICI

Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2014 (€/utenza*anno)  n.d.
Agevolazione media riconosciuta all’utenza iscritta all’Albo nel 2015 (€/utenza*anno)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2014 (€/tonn)  n.d.
Costo di trattamento della frazione organica sostenuto dal Comune nel 2015 (€/tonn)  n.d.

Fonte:

 

Albano Laziale Ariccia Frascati

Gallicano nel Lazio Genzano di Roma Lanuvio

Nettuno